Navigazione veloce

Dirigenza

Dirigente Scolastico

Prof. Massimiliano Beltrame

Telefono ufficio: 0426-631742
Email: dirigente@icportoviro.it

Competenze e funzioni del dirigente scolastico (Dlgs 165/01, art.25)

Il dirigente scolastico, inquadrato nella dirigenza dello stato (Area V della Dirigenza), è

responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare il Dirigente Scolastico organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia ed è il titolare delle relazioni sindacali.

Nuovi compiti di gestione (L. 107/2015)

  1. Sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal dirigente scolastico, il collegio dei docenti elabora il piano triennale dell’offerta formativa, da sottoporre all’approvazione finale del consiglio d’istituto (comma 14)
  2. Il dirigente scolastico individua il personale da assegnare ai posti dell’organico dell’autonomia, con le modalità di cui ai commi da 78 a 82 (comma 18)
  3. Il dirigente scolastico individua (tramite l’apposito registro da istituire presso le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura) le imprese nonché gli enti pubblici e privati disponibili all’attivazione dei percorsi di alternanza scuola lavoro (comma 40)
  4. Il dirigente scolastico, nell’ambito dell’organico dell’autonomia assegnato e delle risorse comunque disponibili, può ridurre il numero di alunni e di studenti per classe, anche in rapporto alle esigenze degli alunni con disabilità (comma 84)
  5. Il dirigente scolastico può effettuare le sostituzioni dei docenti assenti fino a dieci giorni ricorrendo al personale dell’organico dell’autonomia (comma 85)
  6. Per il personale docente ed educativo in anno di prova, il dirigente scolastico affida, a inizio anno, le funzioni di tutor a un docente di sua scelta; a fine anno esprime la valutazione per la conferma in ruolo sulla base dell’istruttoria predisposta da tale docente tutor, sentito il comitato per la valutazione (comma 117)
  7. Il dirigente scolastico, assegna annualmente ai docenti meritevoli il riconoscimento economico (bonus) derivato dal fondo ministeriale complessivamente ammontante a 200 milioni (comma 127)